Le eco-alternative agli assorbenti usa e getta

Vi siete mai chieste quanti assorbenti usate nell’arco della vostra vita, qual è il loro impatto ambientale e perché continuiamo a utilizzarli anche se in commercio ci sono valide alternative più ecologiche?

Gli assorbenti usa e getta sono un problema per l’ambiente: un pacchetto di assorbenti è l’equivalente di 4 buste di plastica: consideriamo un pacchetto al mese per 12 mesi e moltiplichiamolo per tutti gli anni in cui avremo il ciclo (40 anni come media); stiamo considerando il peso sull’ambiente di un’unica persona, pensate che attualmente la popolazione mondiale femminile è stimata a 3,64 miliardi! immaginate la quantità impressionante di rifiuti non riciclabili? Gli assorbenti sia interni che esterni usa e getta sono fatti di rayon, cotone, polietilene, polipropilene, polietilene e poliestere (materiali plastici): materiali poco ecologici e poco economici. Ultimamente in commercio troviamo dei nuovi assorbenti interni o esterni che sponsorizzano l’utilizzo di materiale biodegradabile ma non si rendono conto di una grande falla: vengono utilizzati per gli stessi dei supporti e contenitori in plastica.

Risultato immagini per assorbenti usa e getta ingredienti inquinanti

Gli assorbenti usa e getta sono un problema per noi stesse: arrossamenti, irritazione, pruriti e i cui materiali possono anche provocare un alterazione del pH fisiologico e quindi facilitare lo sviluppo di infezioni. Non posso dimenticare la sensazione spiacevole che avvertivo quando vedevo l’avvicinarsi della fatidica data! Avendo un ciclo medio abbondante dovevo utilizzare sempre molti assorbenti al giorno, rinunciare ad attività all’aperto, sport, mare, piscina.. per non parlare della scomodità e i disagi riguardanti il vestiario.

Non sono state le pubblicità in televisione a rendermi cosciente di queste nuove possibilità più economiche e green ma da amiche venute a loro volta a conoscenza tramite altre persone. Sono stati fatti studi in merito alle nuove alternative che giovano alla salute, al benessere e all’ambiente, ma ancora non vi è traccia di alcuna pubblicità. Questo viene chiamato il ” business delle mestruazioni”. Oggi abbiamo la possibilità di reperire, consultando siti appropriati, tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno con un semplice click. E’ necessario acquisire consapevolezza di ciò che usiamo nella vita di tutti i giorni e cercare soluzioni che abbiamo un impatto ambientale più ridotto possibile.

COPPETTA MESTRUALE

Risultato immagini per assorbenti usa e getta ingredienti inquinanti

Ho deciso di inserire la coppetta mestruale al primo posto perché mi ha cambiato letteralmente la vita: mi permette di fare sport, andare al mare/piscina/, fare palestra, viaggiare senza troppi pensieri. Migliora molto l’igiene personale e dona un senso di freschezza durante tutto il ciclo : I classici assorbenti esterni creano un clima caldo umido che può favorire la proliferazione dei batteri; la coppetta non da cattivi odori, non secca ma raccoglie semplicemente il sangue ed è realizzata in materiale anallergico quindi adatta a tutti. Una sola coppetta se tenuta bene può durare anche fino a 10 anni. immaginate quanta plastica si potrebbe risparmiare se ognuna di noi abbandonasse l’uso degli assorbenti usa e getta!

Risultato immagini per coppetta mestruale

La coppetta può essere acquistata in farmacia o parafarmacia oppure online. Nei negozi come Tigotà o AcquaeSapone potreste non avere la possibilità di scegliere tra tutte le vaste possibilità che ci sono in commercio per via della ridotta disponibilità immediata del prodotto. La scelta della coppetta è molto importante: potreste non trovarvi bene la prima volta semplicemente perché non è la coppetta adatta a voi, quindi non scoraggiatevi! Esistono diverse taglie (S, L, M, XL) e diverse forme; La vostra scelta deve essere influenzata dalla conformazione anatomica cioè larghezza e lunghezza della vagina, dall’età e dalla propria storia ginecologico-ostetrica. (scorrendo in basso troverete un link a riguardo). Prima e alla fine del ciclo deve essere sterilizzata bollendola in un pentolino con dell’acqua per circa 5-10 minuti. Nella confezione troverete anche il contenitore dove potrete riporla a ciclo mestruale concluso. Come usarla: La si inserisce all’interno del canale vaginale e può rimanere al suo interno dalle 8 fino alle 12 ore. Quando è piena va svuotata, sciacquata, asciugata con della carta e può essere subito riutilizzata. Sono procedure molto facili da fare anche fuori casa, l’importante è avere sempre cura di lavarsi bene le mani!

Esiste in commercio anche il disco mestruale. Con la sua particolare forma può essere indossato anche durante i rapporti sessuali.

Se siete curiose di saperne di più vi lascio un link che riassume in modo semplice e chiaro come scegliere e utilizzare al meglio la coppetta mestruale.

ASSORBENTI LAVABILI

Risultato immagini per assorbenti lavabili

Gli assorbenti lavabili sono un’altra alternativa ecologica per chi non vuole utilizzare la coppetta perché abituata agli assorbenti esterni. Hanno la forma di normali assorbenti usa e getta ma il materiale usato è il cotone, flanella o bamboo biologico disposto in diversi strati di tessuto che permettono di assorbire il flusso e non sporcare gli indumenti. Come i normali assorbenti hanno due ali che vengono chiuse mediante un bottoncino in modo da tenere al loro posto assorbenti e salva slip. Quando si è fuori casa è utile portare con sé una pochette impermeabile per riporre l’assorbente sporco e portarne con sé uno pulito. Per quanto riguarda il lavaggio niente paura! si lava normalmente in lavatrice con il resto della biancheria. Quando sono sporchi di sangue basta dare una sciacquata sotto l’acqua corrente fredda e poi in lavatrice a 40 gradi.

Ecco un link dove potrete trovare maggiori informazioni

SPUGNA MESTRUALE

Risultato immagini per spugna mestruale

la spugna mestruale è un’altra alternativa che può essere utilizzata durante il ciclo. Può essere in materiale naturale o sintetico e presentare diverse misure a seconda dell’anatomia, esigenza e intensità del flusso. La troviamo in forma monouso o può essere usata fino a 4 mesi. Viene utilizzata proprio come fosse un assorbente interno e può essere rimossa in maniera semplice pizzicando la spugna per rimuoverla, oppure far passare nella spugnetta un filo naturale per ”simulare” il cordino del tampone, in modo da essere più tranquille durante il cambio. Oltre alla comodità con la spugna si possono avere rapporti sessuali in tranquillità.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...