TRA FIORI,FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE: FEBBRAIO

Il nome febbraio deriva da februarius che significa ‘purificante”: in questo mese si svolgevano riti di purificazione ed espirazione e probabilmente creato in nome della dea protettrice delle febbri: Febronia.

Come vedete, Gennaio, Febbraio e come vedremo anche Marzo sono mesi freddi, molto simili! Per questo ho deciso di aggiungere qualche informazione/curiosità, con relativi link per scoprire diverse ricette facili e veloci da poter realizzare.

FRUTTA

Come nel mese di gennaio, febbraio è caratterizzato dagli agrumi:

  • Arance
  • Limoni
  • Mandarini
  • Pompelmi

E bene consumare agrumi non trattati così da poter utilizzare tutte le parti del frutto. Con le bucce si possono fare aromi per dolci, profumi per cassetti, si possono caramellare o ricoprire di cioccolato fuso e tanto altro! Ricette su -> https://www.vegolosi.it/?s=agrumi

All’elenco possiamo considerare anche quei frutti che sono maturati nei mesi precedenti ma che si conservano bene anche nei successivi mesi come:

FRUTTA SECCA

Non scordiamoci poi la FRUTTA A GUSCIO: valida alleata contro molte patologie metaboliche:

  • Noci
  • Mandorle
  • Arachidi
  • Nocciole
  • Pistacchi

VERDURA DI STAGIONE

Come abbiamo visto in Gennaio, anche Febbraio vede come protagonisti i cavoli:

  • Cavolo cappuccio: ortaggio simbolo dell’inverno: ne esistono diverse varietà diverse come il bianco, rosso, precoce o tardivo. Si può mangiare crudo nelle insalate o cuocerlo come preferiamo. Ricette su->https://www.vegolosi.it/?s=cavolo+cappuccio
  • Cavolo nero: detto anche kale, è una elle verdure più nutrienti al mondo, rappresenta una miniera di antiossidanti in grado di contrastare i radicali liberi. Ricette su->https://www.vegolosi.it/?s=cavolo%20nero&is_v=1
  • Cavolo verza: La principale differenza tra verza e cavolo cappuccio sta nelle venature che, nelle foglie del secondo ortaggio, appaiono molto nette ma in numero evidentemente inferiore. Entrambi i prodotti dell’orto, assieme a tutti gli altri della famiglia dei cavoli, sono particolarmente consigliati a chi segue una dieta sana ed equilibrata. Per i suoi benefici, la verza era trattata come un elemento divino nella Grecia Antica. Ricette su->https://www.vegolosi.it/?s=cavolo%20verza%20&is_v=1

Troveremo poi anche:

  • Broccoli: come mai hanno un odore così forte? Questa caratteristica è dovuta allo zolfo che i broccoli contengono in discrete quantità. Ma allora come fare per non spargere in tutta la casa odore di broccoli? Basta cuocerli a vapore oppure lessati spremendo un po’ di limone nell’acqua di cottura. Non buttate via nulla! Il gambo è ricco di sostanze nutrienti e con esso si possono fare tantissime preparazioni. Ricette su->https://www.vegolosi.it/?s=broccoli&is_v=1
  • Cicorie: pianta piena di storia, citata addirittura nel primo trattato medico egiziano risalente al terzo millennio a.C. Ricette su->https://www.vegolosi.it/?s=cicoria
  • Radicchi: esistono diverse leggende che ruotano attorno a questo ortaggio: secondo un detto popolare il radicchio rosso sembra sia nato come dono che l’autunno fa all’inverno per dare un tocco di calore ai campi brulli e gelati. Il radicchio è disponibile in vari periodi dell’anno, in base alle diverse tipologie. Viene consumato crudo, oppure insieme ad altri ingredienti in grado di limare il sapore amaro, oppure cotto come primi (es. risotti) o secondi. Ricette su->https://www.vegolosi.it/?s=radicchio&is_v=1

ALIMENTI A LUNGA CONSERVAZIONE

Alimenti a lunga conservazione (non di stagione ma che si conservano molto bene anche in questi mesi) come:

  • Zucca: sai che è un frutto e non una verdura? A basso contenuto calorico ed alto contenuto di acqua e fibre, ideale per combattere stitichezza e prevenire ritenzione di liquidi. https://www.vegolosi.it/?s=cipolla&is_v=1 https://www.vegolosi.it/?s=zucca&is_v=1
  • Patate Per lungo tempo si è pensato che fosse afrodisiaca o velenosa, che fosse una pianta medicinale o che provocasse la lebbra, in realtà le patate (quelle non fritte) hanno buone qualità nutrizionali, possono essere usate come rimedi per lenire il dolore se applicate su ferite, possono essere utilizzate crude come deodorante alternativo e naturale per chi ha una sudorazione eccessiva. Ricette su>https://www.vegolosi.it/?s=patate
  • Cipolla https://www.vegolosi.it/?s=cipolla&is_v=1
  • Aglio: ingrediente di moltissime ricette, può essere usato tritato, intero o tagliato a lamelle. Ricco di elementi che fanno bene alla salute che conferiscono all’aglio proprietà antibatteriche, prebiotiche, antiossidanti e protettive del sistema cardiovascolare. Può essere usato anche per infusioni, tisane, lozioni e rimedi di bellezza. https://www.vegolosi.it/libri/laglio-e-tutto-fare/
  • Scalogno

TUBERI

ERBE AROMATICHE

Possiamo contare sempre sull’utilizzo delle nostre erbe aromatiche essiccate o fresche come:

  • Salvia: in riferimento al suo utilizzo come rimedio medicale è antibatterica e disinfettante, utile in casi di asma e nelle patologie dell’apparato respiratorio, è ipoglicemizzante e diuretica. A livello di cosmesi viene utilizzata nei dentifrici. In cucina è usata molto come condimento per patate e si sposa bene con la zucca cotta al vapore o al forno; può essere usata anche con lenticchie, melanzane, spinaci, barbabietole. https://www.vegolosi.it/glossario/salvia/
  • Rosmarino: in cucina accompagna primi, contorni e persino macedonie di frutta. Con il rosmarino possiamo aromatizzare il sale per utilizzarlo poi per altre pietanze (es. pinzimonio di verdure); con il rosmarino si possono preparare anche tisane ed infusi. https://www.vegolosi.it/glossario/rosmarino-curiosita-proprieta/
  • Timo: In cucina usiamo le foglioline prelevandole tagliando i rametti interi; la raccolta al momento dell’uso consentirà di preservare aroma e qualità nutritive contenute nella pianta. Tendono ad appassire dopo soli pochi giorni quindi è opportuno essiccarle. https://www.vegolosi.it/?s=timo
  • Borragine: è una pianta erbacea le cui foglie si possono raccogliere tra dicembre e febbraio, prima della fioritura; le foglie si possono usare come ingrediente negli impasti fatti in casa (pasta, piadine etc) previa bollitura, oppure sotto olio, come maionese.. e tante altre ricette!https://www.vegolosi.it/?s=borragine

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...