Perché mangiare frutta e verdura di stagione?

Mangiare di stagione vuol dire mangiar sano

Ogni prodotto ha una propria stagionalità; ci sono piante che sono reperibili in commercio quasi tutto l’anno ed altre che prediligono una particolare stagione; la stagionalità di un prodotto segue il naturale periodo di crescita delle piante.

Comprare verdura o frutta fuori stagione significa comprare un prodotto coltivato utilizzando sostanze pericolose che uccidono molti insetti o altri animali fondamentali per il nostro ecosistema e che sono nocive anche alla nostra stessa salute. (l’uso di queste sostanze serve a rendere la pianta resistente ai parassiti e produrre di più).

Per produrre alimenti fuori stagione vengono utilizzate le serre: vengono considerate coltivazioni forzate che sfruttano tunnel/ film di plastica per far crescere le piante; questo sistema ha un enorme impatto sull’ambiente perché necessita di moltissima energia e di acqua (illuminazione e ombreggiamento, ventilazione, irrigazione…). L’utilizzo di serre implica anche che, quando gli ortaggi maturano naturalmente in campo, quello che viene prodotto in serra viene buttato via.

Spreco di cibo: siamo abituati a vedere una grandissima quantità di prodotti sul banco al supermercato, quantità che spesso superano di gran lunga la richiesta del consumatore. La sovrapproduzione serve per consentire a chi compra di avere tutta la scelta possibile indipendentemente dal giorno o dal mese: ogni giorno vengono buttate tonnellate di ortaggi.

Importazione di prodotti- monocolture, deforestazione, sfruttamento di risorse e di persone: banane, avocado, ananas, cocco, mango, olio di palma e tanto altro- tutto facilmente reperibile in ogni supermercato. Ancora pochi si chiedono però quale sia stato il loro viaggio prima di finire nei nostri carrelli;

  • le monocolture sono una tra le più impattanti cause del cambiamento climatico, oltre agli allevamenti: le attuali monocolture impattano enormemente anche sulla fauna selvatica (diminuzione degli habitat naturali) ed anche le poche foreste ancora non sfruttate sono seriamente in pericolo;
  • il trasporto per via terra/mare dei prodotti importati implica lunghissimi viaggi quindi un notevole inquinamento di aria, acqua e terra;
  • tantissime persone tra adulti e bambini vengono sfruttate ogni giorno per lavorare nelle monocolture: paghe misere e condizioni di vita estreme;

Comprare di stagione significa non solo rispettare l’ambiente ma sostenere anche l’economia locale, rendendo la filiera agro-alimentare più corta, diretta e più trasparente.

Tutti questi problemi possono facilmente essere risolti abbandonando la comodità di voler avere sempre tutto a pronta disposizione; dobbiamo ritornare ai valori di una volta dove l’attesa di poter gustare un bellissimo cestino di fragole era essa stessa motivo di gioia. Scegliamo cibi locali, vicini e conosciuti.

Benefici e proprietà della verdura e della frutta

Essendo molto ricchi di fibra e acqua, la frutta e la verdura determinano un ruolo fondamentale nella nostra alimentazione:

  • Sono fonte di vitamine in buona quantità: vitamine A, B, C, folati ed altre sostanze antiossidanti
  • Favoriscono il transito intestinale
  • Contribuiscono a prevenire molte malattie a carico dell’apparato gastrointestinale
  • Favoriscono la diuresi
  • Mantengono efficienti fegato e bile
  • Conferiscono un elevato potere saziante
  • Sono un valido aiuto nelle diete dimagranti

Per le loro fantastiche proprietà è consigliato un consumo fino a 5 porzioni al giorno e 2 sono il minimo consigliato a chiunque per una corretta alimentazione. La frutta è ottima nelle pause- come merenda; le verdure possono essere assunte come primo o come contorno ma bisogna non eccedere con il condimento.

https://www.ladieta.biz/classificazione-di-frutta-e-verdura-per-colori.html

PER UN MONDO MIGLIORE

Dobbiamo tenere sempre a mente che non ci sono delle suddivisioni ”nette” di mese in mese. Molti frutti maturano ad inizio, metà o a fine mese, per essere presenti sulle nostre tavole successivamente. Molto influente è la zona dove vengono coltivati gli ortaggi ed il grosso del lavoro deriva dal metodo utilizzato.

Il cambiamento climatico sta mettendo a dura prova la natura e con essa gli animali e le piante che lo abitano; il clima sta cambiando e con esso quindi anche i tempi di semina e raccolta. L’uomo sta modificando e stravolgendo tutto ciò che lo circonda distruggendo la natura per costruire edifici di cemento, allevamenti e monocolture. La causa del cambiamento climatico? le nostre azioni.

Finanziare le monocolture significa sacrificare vaste zone di foreste e distruggere tutta la biodiversità presente: è condannare gli animali e la natura a morte certa. Le monocolture sono utilizzate per produrre alimento per gli animali da allevamento ma solo una minima percentuale viene riservata all’alimentazione umana (es. monocolture di palma da olio, produzione di banane). Esistono però altri metodi più sostenibili in grado di minimizzare il nostro impatto negativo sulla terra (link) come l’agricoltura biodinamica, la permacultura e l’orto sinergico.

Le nostre decisioni quotidiane sono di fondamentale importanza se vogliamo rispettare ciò che ci circonda: l’alimentazione consapevole è un punto chiave nella riuscita di un mondo più consapevole e sostenibile. Preferite frutta e verdura stagionali non importati e coltivati con rispetto della natura, senza l’utilizzo di sostanze chimiche o metodi che impattano negativamente sul territorio circostante (sfruttamento di risorse, imballaggi non sostenibili, processi di produzione impattanti ecc). Sostenete le piccole realtà contadine che rispettano il terreno, la flora e fauna selvatica.


Una risposta a "Perché mangiare frutta e verdura di stagione?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...